Roberto Tascione nuovo Ceo di Zambon

Milano, 14 settembre 2016 – Roberto Tascione è il nuovo Ceo di Zambon spa, società farmaceutica del gruppo Zambon, che in questa fase di crescita guiderà il business su scala globale.

Abruzzese, 54 anni con una lunga esperienza maturata nel settore farmaceutico, Tascione ha iniziato la sua carriera in Bristol-Myers Squibb Italia, dove ha ricoperto diversi ruoli di responsabilità, prima di passare in Schering-Plough per guidare la business unit Primary Care e OTC. Dal 2009 al 2014 è stato Amministratore Delegato di Gilead Italia e dal maggio 2014 è rientrato in Bristol-Myers Squibb come Presidente e Amministratore Delegato Italia. Negli ultimi anni ha guidato l’arrivo sul mercato italiano di alcuni tra i più importanti ed innovativi farmaci, tra i quali: Eviplera e Stribild per HIV, Daklinza per HCV ed Opdivo nel campo dell'Immuno-Oncologia. A livello istituzionale, ha fatto parte del Consiglio Generale di Confindustria, della Giunta e del Comitato per il controllo del Codice Deontologico di Farmindustria.

"Zambon è una delle principali eccellenze italiane, con una solida tradizione e una forte visione internazionale sin dagli anni '50 - ha commentato Tascione. -. E’ inoltre una realtà di cui condivido profondamente i valori. Sono pertanto molto orgoglioso che la famiglia Zambon abbia deciso di coinvolgermi in questa nuova fase di crescita, per cogliere altre opportunità di business e rafforzare il nostro network internazionale. Sono pronto per questa nuova sfida con grande entusiasmo ed energia”.

Credo che una realtà come la nostra, con 110 anni di storia – ha dichiarato Elena Zambon, Presidente di Zambon Spa - abbia tutte le caratteristiche per ripensare il proprio ruolo nell’affiancare il paziente con innovative soluzioni terapeutiche, che richiedono anche di rinnovare il modello di business. Nel riconfermare una governance che delinea ruoli complementari tra azionisti e management, la scelta di Roberto Tascione, grazie alla sua lunga esperienza di valore in questo settore, ci permetterà di raggiungere traguardi importanti, perché guardiamo alla salute in una prospettiva più ampia e moderna. Questa visione ci fa evolvere verso un modello di Impresa Aperta che si avvale anche dei vantaggi delle tecnologie digitali e in questa era così complessa le persone di qualità e di esperienza diventano ancora più essenziali. Con il dott. Tascione condividiamo infatti la grande attenzione allo sviluppo dei talenti interni, affinchè siano loro stessi artefici del cambiamento che vogliamo realizzare in una logica partecipativa e di coinvolgimento”.

About Zambon

Zambon è una realtà imprenditoriale familiare italiana che opera nel settore farmaceutico e della chimica fine da 110 anni con oltre 2800 dipendenti in 19 Paesi di 3 continenti, Europa, America e Asia. Nel 2015 ha conseguito ricavi per 670 milioni di Euro, di cui 566.9 provenienti dal settore farmaceutico. Fondata nel 1906 a Vicenza, grazie ai suoi prodotti e servizi di alta qualità nella salute Zambon si è guadagnata nel tempo una forte reputazione internazionale. Respiratorio, dolore e donna sono le tre aree terapeutiche di eccellenza, cui si aggiungono le Malattie Rare come la Fibrosi Cistica ed il Parkinson, nel Sistema Nervoso Centrale, con il recente lancio della nuova molecola safinamide, commercializzata a livello globale con il nome Xadago®. Il gruppo è inoltre attivo in tutta la filiera produttiva del farmaco grazie a Zach - Zambon Chemical, partner privilegiato per la produzione di API (principi attivi), generici e prodotti custom. Zambon ha stabilimenti in Italia, a Vicenza e Lonigo (Vi), Svizzera, Francia, Brasile e Cina ed i suoi prodotti sono venduti in 84 Paesi. Quale centro di eccellenza ed innovazione nel campo della Ricerca, Zambon ha sviluppato Open Zone, il campus scientifico alle porte di Milano con oltre 7500mq di laboratori e 15.550mq di uffici che ospita 22 società operanti nelle biotecnologie e nel Life Science. Tra questa anche ZCube, il research venture del gruppo, che esplora tecnologie innovative nel drug delivery system e nei medical device, che insieme all’Open Accelerator di recente costituzione ha avviato il primo programma di accelerazione interamente italiano. Il gruppo è attivo anche nel realizzare programmi di supporto al paziente (PSP) con Italiassistenza, fondata nel 1993, la prima rete nazionale di assistenza domiciliare sia sanitaria sia socio-assistenziale che fornisce servizi qualificati ad anziani, malati e disabili.

Per maggiori informazioni: www.zambongroup.com

 

Contatti

 Media

 Zambon
 Luca Primavera - CCO
 Phone: +39 02 66524491
 Mobile: +39 335 7247417
 Email: luca.primavera@zambongroup.com

 Milva Naguib – Media Relations
 Phone: +39 02 66524095
 Mobile: +39 3459215675
 Email: milva.naguib@zambongroup.com